Leandra, Castelfranco Veneto chiede:

Partecipando a un party Fimastars, organizzato da una mia amica, ho conosciuto Skudo, il dispositivo che protegge dalle radiazioni emanate dal telefonino. Ho un marito che vive al telefono e un figlio grande che se lo porta a tavola e a letto, quindi l’ho subito acquistato per tutti noi adulti. Non l’ho ancora preso per il figlio più piccolo, perché lui messaggia e chatta soltanto, ma poi ho letto che i danni sono provocati dalla batteria, in azione anche quando non si parla al cellulare. È giusto?